serim.run

4 passi in casa nostra 2019

Prima Hakizimana Rwanda e poi Kiyaka Kenia

danno spettacolo nel parco dello Stelvio

Sondalo provincia di Sondrio domenica 19 maggio. Le nuvole cariche di pioggia e la temperatura semi invernale non frenano la classica skyrace nel parco dello Stelvio sempre egregiamente organizzata dall’atletica alta Valtellina. Bisogna applaudire la società organizzatrice che non si è lasciata intimorire dal meteo e dopo lo start della competizione adulta delle ore 9,30 ha fatto disputare la contesa podistica dei ragazzi, femmine e maschi. Nelle prime due salite e discese della skyrace di 21 km per un dislivello positivo di 1.600 metri ha fatto scintille il rwandese Hakizimana John team Serim by Biofreeze Zenithal Racer e Mizuno, però la generosità e l’inesperienza in queste gare del mezzofondista africano ha pesato sul suo rendimento e dopo 11 km, sulla terza salita, ha dovuto alzare bandiera bianca al compagno di team il keniota Kiyaka Dennis Bosire, corridore molto più esperto sui terreni di montagna. Kiyaka Dennis Bosire ha vinto con il tempo finale di 2h05’42” crono non lontano dal record del percorso di Marco De Gasperi. Secondo l’atleta emergente Francesco Leoni team polisportiva Albosaggia in 2h10’18” al terzo e quarto posto due skyrunner Serim il bravo bergamasco Arrigoni Luca 2h16’54”, iscritto all’ultimo minuto e quindi bravo a credere nelle sue attitudini podistiche in quota, e l’africano Hakizimana John arrivato al traguardo ammaccato per una caduta nell’ultima discesa. Quinto Rossatti Stefano G.S. Rupe Magna e sesto un’altro bergamasco il sempre competitivo Belinghieri Clemente. Nella sky rosa successo di casa per Sarah Palfrader società alta Valtellina, per la vincitrice un buon test per il prossimo impegno in maglia azzurra ai mondiali trail in Portogallo. Seconda Giacomelli Cristina e bronzo per Rizzi Lara. 

 

Giorgio Serim